Saturday, 23 June 2018

Tipi di eventi aziendali e punti di forza di ognuno

L’attività di organizzazione eventi aziendali Milano o Roma va sempre più verso un approccio volto a ibridare i principi del marketing con quelli dell’intrattenimento, al fine di concepire un prodotto esperienziale capace di rafforzare il marchio e, allo stesso tempo, donare momenti piacevoli ai partecipanti. Esistono format diversi tra cui scegliere la soluzione di marketing esperienziale più adatta allo scopo prefissato, a patto, ovviamente, che l’obiettivo da raggiungere sia chiaro.

Cena aziendale

La cena aziendale è l’evento di marchio più diffuso. Si tratta di un format che permette ampio margine di personalizzazione e si struttura intorno alla possibilità di suddividere l’occasione per momenti ben scanditi, alternando la parte dell’intrattenimento puro con quella più istituzionale. Una soluzione per consolidare i legami con clienti e partner commerciali oltre che rivelarsi una preziosa risorsa di team building, ideale per aumentare l’affiatamento tra i colleghi di team.

Evento fieristico

Una fiera è, banalmente, una manifestazione dedicata alla messa in mostra di prodotti al fine di venderli o pubblicizzarli. Punto di forza dell’evento fieristico sta nell’immediatezza dell’effetto; perché una fiera abbia successo, è necessario individuare elementi di interesse e appeal per il pubblico esterno, creando attrattive specifiche per il target di riferimento cui si vuole puntare.

Show

Uno show è, prima di tutto, uno strumento di branding; qui non sono posti al centro dell’attenzione né il marchio né i suoi prodotto e servizi. Uno spettacolo che punta sull’intrattenimento è, dunque, un modo per associare il marchio a valori e suggestioni che possano favorire l’empatia tra brand e pubblico. Non è raro che un marchio faccia solo da sponsor a eventi di intrattenimento organizzati da terzi.

Anniversario

In occasione di una ricorrenza specifica – ad esempio un anniversario importante dell’azienda – l’evento diventa uno strumento, rivolto prima di tutto al suo interno e poi ai mass media, attraverso cui aprire un dialogo intorno al brand, ripercorrendo la sua storia e la sua crescita, ponendo lo storytelling aziendale al centro di un discorso che coinvolge, in seconda battuta, mass media, stakeholder e influencer.

Premiazione

Secondo dinamiche in parte simili a quelle della ricorrenza si articola la premiazione. Un evento-premiazione può rivolgersi a un dipendente interno dell’azienda che ne abbia incarnato al meglio lo stile e la vision, trasformandosi in un’iniziativa orientata soprattutto alla comunicazione interna; oppure il premio può essere dedicato a personalità del mondo esterno al marchio, trasformandosi in un’occasione di pubblicizzazione del marchio e di consolidamento dei rapporti tra esso e i portatori di interesse.