Miscellanea

La crisi continua: è di nuovo corsa ai compro oro

 

 

Negli ultimi anni la crisi ha portato un pò di disoccupazione in tutto il mondo, per questo motivo moltissime persone sono state costrette a vendere quello che di più caro avevano, cioè il proprio oro sottoforma di gioielli principalmete, ma anche monete o piccoli lingotti. Ebbene si proprio la vendita di quest’ultimo è stata la salvezza per moltissime persone che si sono ritrovate a non avere più un soldo in tasca e dover affrontare delle spese non prorogabili.

 

 

L’utilità dei compro oro

 

 

Proprio per via della crisi i compro oro, che per un pò di tempo erano stati accantonati, sono ritornati ad essere l’attività più in crescita negli ultimi anni, anche se il numero di queste attività è notevolmente calato rispetto a prima. Di fatto molti cittadini sono stati costretti a vendere l’oro per potersi garantire almeno la possibilità di poter mangiare un cibo dignitoso e magari pagare delle bollette arretrate piuttosto che la rata del mutuo. Tutti i compro oro infatti si sono pian piano risollevati dalla caduta che li aveva visti protagonisti negli anni addietro, quando qualche decennio fa erano diventati i protagonisti nel settore del commercio. Grazie a queste attività aperte nelle città sparse per il mondo molta gente è riuscita a vendere il proprio oro in base alla quotazione del momento, ricavando così il denaro necessario per sopravvivere alla crisi. L’oro è ancora tutt’oggi l’unica risorsa in grado di dare una stabilità economica nel caso in cui qualche cittadino si ritrovi sommerso di debiti e necessiti di immediata liquidità senza troppe complicazioni e formalità.

 

 

Quotazione dell’oro

 

 

La quotazione dell’oro ad oggi si aggira attorno ai ventotto o trenta euro al grammo, il tutto dipende anche dalla quantità che si è disposti a vendere. Infatti se per esempio si possiede una quantità di oro pari a sessanta grammi, la valutazione del vostro oro sarebbe di ben mille e ottocento euro, ma siccome la quantità dell’oro è rilevante potrebbe accadere che il vostro compro oro decida di aumentare di qualche euro per grammo, portando così la valutazione dell’oro attorno ai duemila euro.

Insomma niente male per chi dalla crisi non è ancora riuscito ad uscire e cerca disperatamente un appiglio al quale aggrapparsi per potere mantenere ancora accesa la speranza di un futuro migliore. Purtroppo questo però vorrà dire rinunciare a dei ricordi passati che sono tutti racchiusi in qualche bracciale, collana, orecchini o parure che non potrete più riavere indietro.